Documentazione
torna al sito web >

Designer SQL

Panoramica

EULANDA®-SQL-Designer funziona in modo simile a Microsoft® Query-Analyzer, ma è appositamente progettato per essere utilizzato tramite una connessione ADO (MDAC).
Esso acquisisce i dati di login dell'utente collegato a EULANDA® e la banca dati attiva.
Se l'SQL-Designer viene richiamato dal menu di avvio di EULANDA® , può essere avviato sia con il tasto destro del mouse su una voce del client, sia in modo neutro, cioè senza trasferimento dei dati di accesso, avviandolo tramite il menu di scelta rapida su un'area verde libera. L'ultima opzione è disponibile solo se non esiste alcun client.
All'interno di SQL Designer è possibile modificare in qualsiasi momento la connessione al database e l'autorizzazione, cioè l'account. Questo può essere fatto selezionando un file UDL o inserendo direttamente i dati nella consueta finestra di dialogo UDL.
Con SQL Designer si possono visualizzare i quattro gruppi principali di oggetti "Tabelle utente", "Visualizzazioni", "Procedure salvate" e "Funzioni". Tutte le colonne (=campi) e le loro definizioni possono essere visualizzate per ogni tabella o vista; vengono visualizzati i parametri per le procedure e le funzioni.
Nell'area di immissione SQL gli script SQL (= comandi SQL) vengono immessi in modalità testo. I nomi degli elenchi dei campi possono essere inseriti nell'area di immissione SQL mediante il trascinamento. Oltre ai risultati semplici (=recordset), SQL-Designer supporta anche risultati di query multiple. Questi sono elencati uno dopo l'altro nell'area di uscita. Ciò è possibile solo nell'indicazione dell'output di testo. Quando si visualizza l'uscita del piano di lavoro, è possibile visualizzare un solo set di risultati.
Inoltre, diversi comandi SQL possono essere impacchettati in diverse transazioni separandoli in una riga separata utilizzando la parola riservata "GO".
Oltre all'output di testo, l'output di dati può essere visualizzato anche in una tabella (=browser).
I modelli predefiniti semplificano la creazione di script SQL. Nella scheda "Modelli" o nell'omonima voce di menu si trovano utili combinazioni di comandi come il salvataggio dei dati, il ripristino dei dati, gli elenchi dei campi e molti altri interessanti script. Tutti gli script possono essere modificati e salvati nel file system con il proprio nome.
Le righe di dati possono essere visualizzate non solo in formato testo e tabella, ma anche esportate in formato CSV.
È possibile stampare le aree di input e di output SQL.

Creare script SQL

cameriere

Contenuto (clicca sui link):

Generale

SQL-Designer si trova in EULANDA alla voce "Amministrazione del sistema".

Chiama SQL-Designer

predisposizione

SQL Designer consente di eseguire script SQL (= comandi SQL). Questi script possono essere eseguiti solo se SQL Designer è connesso a un database. Il database attivo viene visualizzato nella riga di stato (=ultima riga). Gli script si riferiscono sempre a questo database.
Nel menu File e alla voce di menu "Stabilire un collegamento dati" è possibile selezionare una banca dati. In alternativa, il comando script "USE" può essere usato per accedere ad un altro database.
Il server SQL accetta solo i comandi consentiti dai diritti utente dell'utente connesso. Ad esempio, i backup dei dati possono essere eseguiti solo dagli amministratori. L'utente può essere registrato anche tramite il menu "File" e la voce "Stabilire collegamento dati". La finestra di dialogo per la creazione di un'origine dati corrisponde alla finestra di dialogo UDL.

sovrastruttura

Nell'area a sinistra si trova una panoramica degli oggetti disponibili. Queste possono essere tabelle, viste, funzioni, ecc., compresi i campi e le definizioni dei campi. In alto a destra si trova l'area di input e in basso l'area di output per i risultati restituiti dal server SQL.
Aree di SQL Designer
L'ultima riga visualizza la riga di stato di SQL Designer. Qui si trovano informazioni sul nome del server SQL attivo, sul database e sull'utente collegati.
Oggetti e modelli
Nella parte sinistra di SQL Designer è disponibile una panoramica delle tabelle, dei campi, delle viste, delle procedure e delle funzioni. Dopo aver selezionato il gruppo di oggetti principale, gli elementi sottostanti vengono visualizzati in una struttura ad albero simile a quella di File Explorer.
Tabelle

Se sono state selezionate tabelle utente, viene visualizzato un elenco completo di tutte le tabelle memorizzate, inclusi i campi della tabella selezionata nella cartella "Colonne". I campi sono elencati con i tipi di dati e le definizioni, come la precisione, le cifre decimali e così via.
I campi con la proprietà NOT NULL devono essere compilati con il contenuto durante il salvataggio o l'aggiornamento. Questi campi di solito hanno valori predefiniti. Vengono utilizzati se il campo non viene utilizzato durante l'inserimento dei dati.
Visualizzazioni

Le stesse opzioni sono disponibili per le viste come per le tabelle. A differenza delle tabelle, le viste sono solo un insieme diverso di dati che si riferisce sempre internamente ai dati effettivi delle tabelle.

Procedure

Le procedure sono programmi SQL che vengono eseguiti nel server SQL. Tutte le procedure hanno sempre un valore di ritorno di tipo Integer, che specifica se la procedura è stata eseguita senza errori o meno.
I parametri con i tipi di dati sono elencati per ogni procedura. Questa panoramica è particolarmente importante se si devono utilizzare procedure non documentate.
funzioni

Una nuova funzionalità di Microsoft® SQL Server 2000 sono le funzioni. Questi possono essere inseriti direttamente in un comando Seleziona e offrono enormi nuove possibilità tramite parametri.
A differenza delle procedure, le funzioni possono fornire qualsiasi tipo di dato e persino restituire intere tabelle.
Per ogni funzione sono elencati i parametri con i tipi di dati. Questa panoramica è particolarmente importante se si devono utilizzare funzioni non documentate.

risultati multipli

SQL Designer supporta un numero illimitato di serie di output indipendenti (=recordset) nell'area di output del testo. Una query normalmente genera un'unica uscita, che può naturalmente contenere più righe (= record). Tuttavia, è possibile che al server vengano richiesti più record set indipendenti. Questi possono essere visualizzati anche da SQL Designer. I risultati di più record sono disponibili solo nell'output di testo e non nell'output di rete.

Rappresentazione alternativa come gittter

In alternativa all'output di testo, SQL Designer può anche visualizzare i risultati sotto forma di griglia. Questo display è simile a quello del browser di EULANDA®. Tuttavia, in questa schermata è possibile visualizzare un solo set di risultati (= record).

Caratteristiche di SQL Designer

Una prima guida alla creazione di uno script piccolo consente di creare il primo script nel più breve tempo possibile. Una descrizione di ciò si trova nel prossimo capitolo sotto "Creazione di script SQL".

Entra in entf.


Nella barra degli strumenti è presente l'opzione "Rimuovi Invio". Per impostazione predefinita, questa opzione è disattivata. I testi lunghi, come promemoria, schede indice e così via, vengono poi visualizzati completamente nell'area di output. Tuttavia, se si desidera una panoramica, selezionare l'opzione "Rimuovi invio".

Tutte le interruzioni di linea (Enter e line feed) vengono quindi rimosse e rappresentate da una doppia stella. Se la lunghezza totale è superiore a 35 caratteri, il campo di output viene abbreviato e... Length=" e la specifica originale della lunghezza.

caratteristiche menu


Sotto "File" troverete tutte le funzioni relative al caricamento e salvataggio degli script e l'area di output del testo.

Gli script visualizzati nella sezione Script possono essere avviati tramite il menu "Modifica".

Per semplificare le funzioni più importanti del database, il menu "Macro" contiene script SQL predefiniti, come il backup dei dati, il ripristino dei dati, un elenco di tutti i campi del database e altre macro.

Le funzioni per la gestione del server SQL e l'impostazione dei protocolli di rete, nonché per la modifica dei file UDL, sono disponibili nel menu "Extra". C'è anche un editor di registro SQL, che è particolarmente utile se il registro SQL è così distrutto che il programma EULANDA® non può più essere avviato.

Nel menu "Aiuto" si trova un elenco delle principali pagine di aiuto per SQL Designer.

File Menu

Le funzioni del menu File consentono di caricare e salvare script SQL. Ciò consente di richiamare ed eseguire in qualsiasi momento macro modificate o set di comandi personalizzati.
Alcune funzioni dei file sono disponibili anche nel menu destro del mouse dell'area di script e di output e nella barra degli strumenti.

Stabilire una connessione dati

Normalmente SQL-Designer rileva automaticamente la banca dati EULANDA® attivata. Tuttavia, è possibile modificare il database utilizzando questa voce di menu. Questa è la finestra di dialogo standard del sistema operativo utilizzata per i file UDL. Solo il server SQL è supportato come fornitore di database. Il server, il tipo di autenticazione, il nome utente, la password e il database possono essere impostati tramite la finestra di dialogo.

Finestra di dialogo del sistema operativo UDL

Quando si immettono i dati di accesso nella finestra di dialogo UDL, è necessario specificare sempre l'opzione "Salva password", altrimenti SQL Designer non può accedere al server SQL.

permesso amministratore

Se dovete eseguire operazioni amministrative, come ad esempio il backup dei dati, l'autorizzazione dell'utente Eulanda non è sufficiente. In questo caso, immettere il nome utente "sa" e fare clic anche sulle opzioni "Nessuna password" e "Consenti salvataggio password". La password non è impostata per la prima consegna. Se hai cambiato le password, chiedi all'amministratore la nuova password. Le nuove impostazioni devono essere verificate prima con il pulsante "Test di connessione".

Stabilire la connessione dati dal file UDL

Questa voce di menu consente di selezionare qualsiasi file UDL. Questo viene valutato e viene stabilita una connessione al server SQL. È possibile utilizzare solo file UDL che controllano il server SQL come provider.

Selezionare il file UDL

Accesso di un nuovo utente SQL

SQL Designer può eseguire solo comandi che corrispondono al livello di autorizzazione dell'utente connesso.

Ad esempio, per il backup dei dati sono necessari diritti di amministrazione o di sicurezza. Per fare questo, è possibile accedere al server SQL tramite questa finestra di dialogo senza doversi staccare dal PC.
Nota: Il nome utente dell'amministratore SQL è "sa"; la password non è stata assegnata durante l'installazione iniziale e viene omessa. Tuttavia, se la password è stata modificata, chiedere all'amministratore.

Script Nuovo

Questa funzione elimina l'area dello script. Quando si elimina uno script, tutti gli script esistenti vengono salvati nella memoria di annullamento. Questa funzione può essere richiamata anche con la combinazione di tasti Ctrl+N.

Carica Script

Questa funzione può essere utilizzata per caricare uno script SQL tramite il file system. Per impostazione predefinita, gli script SQL hanno l'estensione ".sql". Quando si carica uno script, tutti gli script esistenti vengono salvati nella memoria di annullamento. Questa funzione può essere richiamata anche con la combinazione di tasti Ctrl+O.

Salva Script

Se nell'area dello script è presente uno script SQL, è possibile salvarlo utilizzando questa funzione. Gli script SQL sono sempre file ASCII e hanno l'estensione ".sql" come estensione del file. Questa funzione può essere richiamata anche con la combinazione di tasti Ctrl+S.

Script come e-mail

Lo script SQL visualizzato nell'area dello script può essere inviato via e-mail. L'invio via e-mail deve sempre essere confermato nel vostro sistema di posta elettronica. Il supporto di EULANDA® è consigliato come indirizzo del destinatario. Questa funzione rende facile far controllare gli script dal supporto o inviarli ad altri partner.
La funzione e-mail si basa sull'interfaccia MAPI supportata ad esempio da Outlook® 2016.
Se avete domande di supporto su uno script, dovete porle nel sistema di ticket EULANDA® . Puoi aprire un nuovo ticket tramite "Il mio account" come utente registrato nel nostro negozio online.

Stampa Script

Lo script SQL visualizzato nell'area dello script può essere stampato utilizzando questa voce di programma.

Se si fa clic solo sull'icona di stampa, l'area dello script viene stampata per impostazione predefinita. Con la freccia a destra del simbolo di stampa è possibile effettuare una selezione diversa tramite un menu.

La stampante di output può essere selezionata nella finestra di dialogo.

Salvare l'output come testo

Ogni volta che uno script viene eseguito, l'output viene generato nell'area di testo.
Questi possono essere salvati come file di testo (ASCII) tramite questa voce di menu.


Salvare l'output come file CSV


Se i record di dati vengono restituiti a seguito di un comando SELECT, possono essere salvati come file CSV in formato Delimiter. Il punto e virgola viene utilizzato come separatore di campo. Il file CSV contiene un elenco dei nomi dei campi utilizzati come prima riga.
Questa uscita consente di esportare i dati in qualsiasi combinazione in modo semplice. Un file CSV può essere aperto ed elaborato direttamente da Microsoft® Excel.

Menu Modifica

ritocco

Eseguire

Uno script SQL viene eseguito con Ctrl+E. In alternativa, il comando per l'esecuzione degli script SQL è disponibile anche nel menu "File" e tramite l'icona a freccia nella barra degli strumenti.
A seconda del comando SQL, i dati vengono recuperati dal server (=recordset) oppure vengono inviati messaggi di stato o di errore dal server SQL. Tutti i messaggi vengono visualizzati nell'area di output del testo. Se i dati vengono restituiti, è anche possibile scegliere l'output da tabella. Tutti i dati possono essere esportati come file CSV.
SQL-Designer è in grado di ricevere più set di risultati (=recordset) nella struttura e di visualizzarli nell'area di output del testo. Tuttavia, con strutture diverse, nell'output della tabella viene visualizzato un solo record.
Suggerimento:
Se i dati vengono restituiti dal server SQL, è possibile esportarli anche come file CSV, vale a dire in formato delimitatore, nel menu "File". Questo formato può poi essere elaborato direttamente da Excel, ad esempio.

Annulla

Con questa funzione è possibile annullare le modifiche che interessano l'intero script, quali l'eliminazione, il caricamento, il caricamento di macro e così via. Viene visualizzato l'ultimo script completamente visualizzato. In alternativa è possibile utilizzare anche la combinazione di tasti Ctrl+Z.

talea

La combinazione di tasti Ctrl+X può essere utilizzata per rimuovere testi selezionati nell'area dello script. In alternativa, questa funzione è disponibile anche nel menu "Modifica" e nella barra degli strumenti.

copia

Il testo contrassegnato viene copiato negli appunti con la combinazione di tasti Ctrl+C.

immissione

Negli appunti viene inserito un testo nella posizione del cursore nell'area dello script utilizzando la combinazione di tasti Ctrl+V.

cancellazione

Il testo selezionato viene rimosso con questa funzione di menu.

Seleziona tutti

L'intero testo nell'area dello script viene selezionato utilizzando la combinazione di tasti Ctrl+A. Questo può poi essere tagliato, copiato o cancellato.

macro

Informazioni generali

SQL Designer contiene i più importanti script SQL per l'amministrazione del Server SQL. Una macro può essere recuperata solo se esiste una connessione al database. Dopo la chiamata, la macro viene scritta nell'area dello script. Può poi essere rielaborato e infine eseguito.

Backup del database

Questo script salva il database corrente nel percorso predefinito "C:rogrammeicrosoft SQL ServerSSACKUP" sul server SQL. Ogni backup e ripristino viene sempre eseguito dal server SQL e le informazioni sulla posizione sono sempre visibili dal server SQL. Se la cartella non esiste, lo script deve essere adattato di conseguenza.
Nel menu supplementare è possibile utilizzare l'opzione "Imposta directory predefinita per i backup" per correggere il percorso del backup, se non è impostato sul valore predefinito. Questa opzione può essere eseguita solo sul server SQL stesso.

Ripristina database


Con questa macro viene ripristinato un database salvato in precedenza. Se si desidera utilizzare un altro percorso per il file di backup o il database di destinazione, lo script deve essere adattato prima dell'esecuzione.
Lo script cancella l'utente predefinito del database "Eulanda" e lo crea automaticamente di nuovo con il ruolo di autorizzazione predefinito "eul_SuperUser". Inoltre, viene creato un utente SQL "Eulanda" con la password predefinita "eulanda". Se l'utente SQL esiste già, il server SQL ignora il comando.
Il vantaggio di creare il database utente "Eulanda" è che è anche possibile portare un database direttamente con lo script, cioè copiarlo su un nuovo server SQL. Il nuovo server SQL ha un proprio SID (=Security ID) per ogni utente, in modo che questo non sia compatibile con l'utente del database. L'eliminazione e l'aggiunta utilizzano sempre l'utente con SID valido dal server SQL.

Ripristina database (porta)

La macro corrisponde alla voce di menu "Creazione di un nuovo client" del file di backup. Crea un database con un nome identico da un backup di dati su un server SQL che non aveva mai eseguito il database di backup prima d'ora. L'utente SQL "Eulanda" è sincronizzato con l'account locale del database "Eulanda" o viene creato se non esiste ancora. Dopo l'esecuzione della macro il file UDL viene creato nella cartella di programma di EULANDA®.
Il nuovo client può quindi essere chiamato immediatamente.

Database di controllo


L'SQL Server controlla la presenza di errori nel database corrente.

Ridurre il database


Il server SQL registra tutte le transazioni, si tratta di modifiche autonome, in file di registro. Questi crescono nel tempo e possono moltiplicare rapidamente le dimensioni del database in caso di modifiche intensive ai dati.
Utilizzando questa macro, il database (= file MDF) e il file di log (= file LDF) possono essere ridotti al minimo. Nessun utente può utilizzare la banca dati a questo scopo durante il processo. La macro verifica questo e segnala se ci sono altri utenti che lavorano sul database. In questo caso, l'area di output contiene un elenco di tutte le persone e i nomi dei centri di lavoro che impediscono l'esecuzione della macro.
Poiché conta anche il proprio accesso, l'SQL-Designer per questa funzione non può essere avviato dall'amministrazione di sistema di EULANDA®, ma solo dal menu di avvio di EULANDA® con il tasto destro del mouse alla voce "Amministrazione".
Per ridurre il database e i log, è necessario prima eseguire il backup di entrambi.
La macro esegue tutti i compiti necessari a questo scopo:
  • Garantire che nessun utente utilizzi il database
  • Uscita del vecchio database e dimensione del log
  • Commutazione della banca dati attiva nella banca dati MASTER
  • Passare da un database all'altro in modalità utente singolo
  • Troncare i tronchi completati
  • Backup del database
  • Backup dei registri
  • Ritorno al funzionamento multiutente del database
  • Aggiornare le statistiche del database
  • Passare alla banca dati EULANDA
  • Uscita del nuovo database e dimensione del log
La dimensione del database e del registro, che è possibile richiamare utilizzando la propria macro, indica se ha senso ridursi.

Elimina database

Il database corrente viene eliminato utilizzando questa macro. Poiché un database in uso non può essere cancellato, il database principale viene attivato temporaneamente con il comando SQL "USE master".
Questo comando non può essere annullato dopo l'esecuzione!

Spazio richiesto per il database e il log

La dimensione del database viene visualizzata in una piccola tabella. Si distingue tra il file di dati "*.MDF" e il file di transazione "*.LDF". Se il file LDF è molto grande rispetto al file di dati, si dovrebbe chiamare la macro per restringere il database.

Spazio necessario per le singole tabelle

Emette un elenco di tutte le tabelle con informazioni sul numero di record di dati, le dimensioni dei campi dati e indice e lo spazio non utilizzato in KB. Inoltre, la media per un set di dati viene visualizzata in byte.
Poiché questa funzione è basata sulla funzione server"sp_spaceused", che può essere richiamata solo da tabelle, questa funzione viene richiamata internamente per tutte le tabelle esistenti. I risultati vengono emessi come macro in un comando SELECT/UNION.

Numero di record di dati per tabella

La macro crea una tabella con i nomi delle tabelle e il numero di record contenuti in ciascuna tabella elencata.

Descrizioni dei campi per tutte le tabelle

Vengono visualizzati tutti i campi con le definizioni dei campi per il database attualmente connesso. L'elenco dei campi può essere esportato dal menu File come file di testo o file CSV.

Utenti attivi del database

La macro elenca tutti gli utenti attivi del database, specificando il nome del PC e quello dell'applicazione che ha aperto il database.

Versione server SQL

Viene visualizzato il numero di versione del server SQL attivo. Oltre al numero di versione, qui vengono visualizzate anche le informazioni sul livello di espansione.

Apri tabella o vista (con Esegui)

Questa funzione crea una macro nell'area dello script SQL che visualizza la tabella selezionata con i primi 100 record di dati. La macro viene visualizzata nell'area dello script ed eseguita immediatamente. Quando la macro viene creata, qualsiasi script esistente viene salvato nella memoria di annullamento. Per questo motivo, il sistema non chiede se deve essere salvato uno script eventualmente visualizzato.

Menu Strumenti

Tramite il menu supplementare si accede a funzioni speciali per la gestione della banca dati EULANDA® e del Microsoft® SQL Server. Alcune delle finestre di dialogo qui elencate sono moduli di programma del sistema operativo, che vengono avviati dal menu aggiuntivo per consentire l'amministrazione centralizzata delle funzioni più importanti.
Il menu extra

Impostare la directory predefinita per i backup

Il file di backup normalmente si aspetta il backup o il ripristino dei dati nel percorso "C:rogrammeicrosoft SQL ServerSSQL.1lSSQLackup". Tuttavia, vi sono programmi che impostano il percorso di un'altra cartella, in modo che un ripristino non possa essere automatizzato perché la cartella di backup non è nota.
Con questa voce di menu è possibile controllare la directory predefinita e, se necessario, correggerla. Se la directory predefinita non esiste, viene creata automaticamente.
Questa funzione funziona solo dal server SQL, poiché è necessario accedere al registro locale del server SQL.
Se si preferisce impostare manualmente la directory predefinita, cosa non consigliata, inserirla nel registro del server SQL sotto il tasto "KEY_LOCAL_MACHINEOFTWAREicrosoftSSQLServerSSQLServer" nella stringa di caratteri "BackupDirectory". Si noti, tuttavia, che deve esistere anche la cartella specificata, altrimenti non è possibile eseguire il ripristino o il backup dei dati.


Avviare Esplora file

Questa funzione avvia l'Esplora file di Windows e apre il percorso del file UDL attivo o il percorso del programma EULANDA® .

Modifica file UDL

Questa funzione è disponibile solo se SQL Designer è stato avviato da un file UDL. Questo è il caso se è stato aperto dal menu di avvio di EULANDA® con il tasto destro del mouse su una voce del cliente.
Il file UDL è un file di sistema operativo e contiene tutte le informazioni necessarie per accedere al server SQL. Questi includono il driver di database OLEDB, il nome del server SQL, il nome utente, la password, il protocollo di rete e altre impostazioni. In questa voce di menu è possibile visualizzare e, se necessario, modificare tutti i valori.

Configurazione dei registri dei client SQL

Questa funzione fa parte del sistema operativo. Tuttavia, per consentire l'amministrazione centralizzata tramite EULANDA® , il programma può essere avviato da SQL Designer.
strumento di configurazione client
Per impostazione predefinita, non è necessario modificare nulla nei registri. Normalmente, solo il protocollo TCP/IP dovrebbe trovarsi sul lato destro attivo. La porta su cui deve avvenire la comunicazione può essere impostata in "Proprietà". Neanche in questo caso si dovrebbe apportare alcuna modifica. Se la comunicazione con il server SQL avviene tramite un firewall, potrebbe essere necessario apportare delle modifiche. In questo caso, i server e tutti i client devono utilizzare la stessa porta. Per impostazione predefinita, il server SQL utilizza la porta 1433.

Configurazione dei registri del server SQL

Questa finestra di dialogo può essere richiamata solo sul server SQL. Fa parte del sistema operativo o del server SQL ed è fornito solo in SQL Designer per consentire l'amministrazione centrale. I log attivi si trovano sul lato destro e specificano a quali log il server SQL può rispondere. In linea di principio, è possibile elencare tutti i protocolli; tuttavia, si consiglia di impostare anche il protocollo TCP/IP solo in questo punto. In Proprietà è possibile modificare la porta, che è impostata su 1433 per impostazione predefinita. Ciò può essere necessario, ad esempio, se si utilizza un firewall. Se la porta viene modificata, è necessario tenerne conto anche per tutti i protocolli client.

Registro SQL


Normalmente si accede al registro SQL tramite la barra degli strumenti Avvio rapido e la voce "Amministrazione di sistema". Tuttavia, poiché il registro SQL crea dichiarazioni di programma e connessioni tra i singoli moduli durante l'esecuzione, può accadere che il programma EULANDA® non possa avviarsi in caso di guasto del registro SQL.
Se si richiama SQL-Designer dal menu di avvio, è possibile accedere al contenuto di SQL-Registry tramite questa voce di menu, anche se non è più possibile avviare EULANDA®. A questo punto sarebbe ancora possibile apportare una correzione al contenuto.
Se si richiama SQL-Designer dal menu di avvio di EULANDA® , le posizioni delle finestre e le impostazioni non possono essere trasferite come di consueto. In questo caso vengono utilizzate le posizioni standard per la finestra.
Importante
Le modifiche al registro SQL devono essere effettuate solo con la competenza necessaria. In caso contrario, l'inserimento di dati errati può impedire l'avvio del programma.

Menu Aiuto

Menu Aiuto

Aiuto (aiuto contestuale)


SQL Designer dispone di un proprio menu di aiuto con le pagine di input più importanti che possono essere richiamate direttamente. Questa voce di menu richiama la pagina iniziale della guida in linea sull'argomento SQL-Designer.

Guida all'amministrazione di server SQL


Richiama la pagina iniziale del sistema di guida di SQL Administration dal manuale dell'amministratore.

SQL Query Language Help


Richiama la pagina iniziale del linguaggio di query SQL della guida del sistema dal manuale dello sviluppatore.

Aiuto per EULANDA®-API


Richiama la pagina iniziale del sistema di aiuto EULANDA®-API dal manuale dello sviluppatore.

Aiuto per l'aiuto


Richiama una descrizione generale per il funzionamento del sistema di aiuto. Ecco una panoramica dei metodi di ricerca, come jolly e ricerca per combinazione.

Creare script SQL

Nell'area di destra viene inserito lo script SQL (= comandi SQL). È possibile inserire uno script negli appunti, nella finestra di dialogo dei file o come macro e naturalmente digitare.
Uno script si riferisce sempre al database specificato nella riga di stato. Le tabelle o i campi a sinistra sono solo a scopo informativo e servono a facilitare il lavoro. Ad esempio, i nomi dei campi possono essere trasferiti all'area dello script facendo doppio clic.
SQL Designer è uno strumento per la gestione dei comandi SQL e l'amministrazione del server SQL. In questa guida in linea è disponibile una piccola selezione dei comandi SQL più importanti. Inoltre, Microsoft® mette a disposizione la documentazione completa del server SQL e dei suoi comandi online su Internet all'indirizzo http://msdn.microsoft.com

Il primo script

Si presume che un database EULANDA® sia già stato selezionato e che venga visualizzato nella barra di stato.
Nella sezione Script, digitare la riga seguente:
SELEZIONA PAESE(*) DA Indirizzo
Comando SQL
Dopo aver inserito la riga, premere Ctrl+E o il comando Esegui (freccia) nella barra degli strumenti. Il risultato del comando Conteggio viene visualizzato nell'output di testo. Questo database contiene 51 indirizzi.

Transazioni con GO


È possibile utilizzare più aree di comando nell'area Script, ognuna delle quali viene eseguita come una singola transazione. Separare le sezioni con la direttiva SQL Designer "GO".

Esempio:
SELEZIONA PAESE(*) DA Indirizzo
GO
SELEZIONE DEL PAESE(*) DALL'ARTICOLO
Qui i due comandi SELECT vengono inviati uno dopo l'altro al server SQL. Tutti i risultati vengono visualizzati uno dopo l'altro nell'area di output del testo.