Documentazione
torna al sito web >

Table check

Restrizioni di TABLE CHECK (CONTROVERSO)

Il messaggio esatto è:

La dichiarazione AAAA ha violato la restrizione relativa alla TABLE CHECK "CCCC".
Il conflitto si è verificato nel database Eulanda_DDDDD, tabella'TTTT

Dettagli:
Si è verificato un errore di eccezione del tipo "EOleException

AAAA - il nome della dichiarazione. Questo sta per il comando SQL che deve essere eseguito. Può essere UPDATE, INSERT o DELETE. Questi comandi rappresentano le modifiche ai dati, la creazione di nuovi dati o la cancellazione di dati.

CCCC - Denominazione della restrizione. Ogni restrizione ha un nome univoco nel database. Per saperne di più, si veda il paragrafo successivo.

TTTT - nome della tabella. La tabella in cui devono essere apportate le modifiche

DDDD - nome del database o del client EULANDA

Restrizioni CONTROLLO

Nel server SQL vengono memorizzati diversi controlli per garantire che non vengano salvati dati incoerenti. Se si tenta di rompere tale restrizione, il server SQL termina l'istruzione e genera un messaggio di errore nel formato sopra indicato.

In molti casi EULANDA® "traduce" questo errore in parole comprensibili. In alcuni casi, tuttavia, l'errore può essere trasmesso all'utente senza ulteriori elaborazioni. È utile sapere esattamente cosa dice l'errore.

Ognuna di queste restrizioni ha il proprio nome, che inizia sempre con le lettere maiuscole CK seguite da un trattino basso. Segue l'abbreviazione della tabella del database (vedi elenco delle abbreviazioni) e il nome della colonna all'interno della tabella o - se sono interessate più colonne - un breve termine che descrive la restrizione.

Restrizione della TABELLA DI CONTROLLO "CK_ARI_MengeMax"

Il messaggio esatto è:

La dichiarazione UPDATE ha violato la restrizione di TABLE CHECK'CK_ARI_MengeMax'.
Il conflitto si è verificato nella banca dati Eulanda_xxx, tabella 'ArtikelIdent'

Dettagli:
Si è verificato un errore di eccezione del tipo "EOleException"

La restrizione CK_ARI_MengeMax

Questa restrizione assicura che lo stesso numero di serie di un elemento appaia solo una volta nel sistema. Esempio:

    • Il numero di serie 4711 dell'articolo "caldaia" viene inviato tramite il ricevimento della merce. ora c'è esattamente un pezzo di questo numero di serie nel sistema di posizione
    • La caldaia viene vendu
      ta al cliente "Meier", quindi c'è ancora un pezzo nel sistema di stoccaggio. Ora non più in magazzino, ma presso la sede del cliente
    • Se ora si tenta di inviare nuovamente 4711 tramite un avviso di ricevimento merce, il server SQL o la restrizione CK_ARI_MengeMax lo riconosce e l'avviso di ricevimento merce non può essere inviato. Tuttavia, Meiser avrebbe ancora un pezzo a disposizione presso il cliente. Questo significherebbe che ci sarebbero due pezzi dello stesso numero di serie nel sistema.

Se la caldaia 4711 deve ritornare dal cliente al magazzino, è necessario creare un ordine con la quantità meno uno. Inserendo la bolla di consegna corrispondente è possibile selezionare il numero di serie 4711.

Un caso più raro è quello in cui il costruttore della caldaia assegna i numeri di serie più volte nel corso del tempo. Ciò significa che ci sono due caldaie diverse con lo stesso numero di serie. In EULANDA®, tuttavia, i numeri di serie di un articolo devono essere univoci. In questo caso, al nuovo numero di serie deve essere assegnato un nome diverso. Ad es. 4711-2. In alternativa, il numero di serie esistente può essere modificato su Warehousingerial Numbers. Ad esempio, 4711-ALT.