Documentazione
Torna al sito web >

Generale (Impostazioni)

Impostazioni generali

Autorizzazioni

In EULANDA® è possibile definire le autorizzazioni fino al livello di campo. L'impostazione di queste autorizzazioni è simile all'assegnazione delle autorizzazioni di Active Directory del sistema operativo, ma più complessa. Questa protezione è completa e impedisce anche l'accesso da applicazioni esterne come Excel, Access, ecc. Queste autorizzazioni vengono impostate direttamente nel server SQL e EULANDA® le valuta di conseguenza.

Tuttavia, per offrire una semplice protezione integrata senza dover familiarizzare con la complessa struttura di autorizzazione del server SQL, EULANDA® offre la possibilità di attivare o disattivare voci di menu, sistemi informativi, sezioni, ecc. semplicemente facendo clic su di essi.

Le impostazioni utente qui descritte possono essere definite globalmente, vale a dire per tutti gli utenti, ma anche in base all'utente, definendo le eccezioni.

Autorizzazioni globali

Queste modifiche si applicano a tutti gli utenti, ad eccezione degli amministratori.

Selezionare ".ALLUSER" dalla casella di selezione. Per impostazione predefinita, tutte le voci di menu sono visibili per ogni utente. Ciò è indicato da un riquadro grigio.

È ora possibile modificare questo caso predefinito escludendo alcune voci di menu, sistemi informativi o intere sezioni della barra di avvio rapido. Per fare questo, fare clic sulla casella. Le funzioni non visibili sono contrassegnate da una croce rossa.

Salvare le modifiche con il pulsante "Applica". Le nuove impostazioni sono attive solo dopo il riavvio del programma.

Tutti visibili

Facendo clic sul pulsante "Tutto visibile" tutte le voci vengono visualizzate dall'utente selezionato, vale a dire attivate indipendentemente dall'impostazione predefinita globale.

Nascondi tutti

Il pulsante "Nascondi tutto" blocca tutte le voci del programma per l'utente, indipendentemente dall'impostazione globale. A questo punto è possibile sbloccare singole funzioni.

Tutti gli standard

Il pulsante "Tutti i valori predefiniti" rimuove tutte le eccezioni per l'utente selezionato. Ciò significa che l'utente utilizza automaticamente tutte le impostazioni globali.

Utenti speciali

L'utente ".ALLUSER" contiene le impostazioni predefinite che si applicano a tutti gli utenti, a meno che non siano state definite delle eccezioni per i singoli utenti. Questo utente può essere confrontato con l'omonimo utente del sistema operativo Windows© XP.

L'utente ".DEFAULT" è un modello utente. Ogni nuovo utente connesso al sistema viene prima copiato con le impostazioni memorizzate per l'utente speciale ".DEFAULT". Questo utente può essere confrontato con l'omonimo utente del sistema operativo Windows© XP.

Elementi e sezioni

La casella di autorizzazione consente di selezionare le voci di menu della barra di avvio rapido. Qui è possibile bloccare sezioni complete, ad esempio l'area "Dati anagrafici", o singoli moduli all'interno della sezione.

Comunicati

È possibile bloccare i singoli report per gli utenti.

Configurazioni

Le impostazioni possono essere bloccate completamente sotto la barra di avvio rapido. Tuttavia, ha senso rilasciare alcune schede di indice. Ad esempio, è certamente importante bloccare la scheda che imposta le autorizzazioni, mentre la scheda con l'impostazione del colore utente dovrebbe essere accessibile a tutti gli utenti.

Voci di menu

Le voci di menu speciali che non rientrano negli elementi della barra di avvio rapido possono essere bloccate qui. Queste sono attualmente le funzioni delle frasi.

Sistema informativo

Ogni sistema d'informazione può essere bloccato individualmente. In particolare, i sistemi informativi consentono una rapida panoramica del sistema. I dati che per voi sono importanti possono quindi essere resi inaccessibili a determinati utenti.

Vai a

Nei moduli di programma articoli, indirizzi, ordine ecc. possono essere saltati alle operazioni collegate premendo il tasto Ctrl+G oppure cliccando sull'operatore nella barra degli strumenti
, dove vengono visualizzati tutti i dati collegati, che è possibile selezionare da lì.

I singoli link, cioè i target di salto, possono essere limitati utilizzando le autorizzazioni.

Nastri info corti

Le brevi informazioni su articoli, indirizzi, ecc. attivabili tramite View contengono diversi link a seconda del set di dati e vengono visualizzate in sezioni (=tape). Ciascun nastro può essere bloccato in modo specifico per l'utente.

Autorizzazioni specifiche per l'utente

In questo esempio, all'utente "mela0" è stata data l'autorizzazione ad accedere al modulo di testo nonostante un blocco globale. Tuttavia, anche l'amministrazione sostitutiva è stata bloccata per lui. Tutte le altre impostazioni sono state applicate globalmente.

Impostazione dipendente dall'utente

Ciò significa che è possibile sbloccare un punto bloccato globalmente per un utente specifico. A tale scopo, fare clic più volte sulla casella per l'utente selezionato fino a quando non viene visualizzata una casella verde. Il contenuto colorato del riquadro indica chiaramente se vi è un'eccezione all'impostazione globale.

Altri utenti

Per motivi di ottimizzazione, nella selezione dell'utente viene visualizzato solo l'utente connesso. Se l'amministratore desidera che tutti gli utenti siano visualizzati nella selezione, è necessario avviare EULANDA® come amministratore e attivare il modo amministratore esteso. Per fare ciò, richiamare EULANDA® e selezionare l'opzione "Apri cliente come..." nel menu di avvio verde con il tasto destro del mouse sopra la voce client..................................................................................................................................................................

 

Avviare il client come amministratore

L'autorizzazione alternativa viene richiesta in una casella di password.

richiesta password

Per prima cosa inserire il nome dell'amministratore SQL nella casella password; di solito si tratta della "sa" dell'utente. Se non è stata assegnata una password speciale, l'amministratore non ha alcuna password. Per ordinare a EULANDA® di recuperare tutti i dati utente dal server SQL, è necessario selezionare l'opzione "Administrator Mode" (Modalità amministratore).

È quindi possibile selezionare tutti gli utenti nelle impostazioni "Autorizzazioni". A seconda del numero di utenti, il programma può richiedere fino a diversi per l'avvio.

Copia diritti utente

È possibile copiare le autorizzazioni create per un utente su altri utenti
andando alle impostazioni delle autorizzazioni e facendo clic su "Copia in...". Quindi selezionare un utente al quale si desidera trasferire le autorizzazioni del client corrente.

 

Autorizzazioni alla riproduzione

Maestro d'azienda

In questa finestra di dialogo è possibile gestire i dati anagrafici dell'azienda. I dati qui inseriti sono resi disponibili in tutti i report come "fonte dati di base" nelle stampe. Se queste variabili sono utilizzate nelle segnalazioni, le modifiche ai numeri di telefono, alle coordinate bancarie, ecc. sono immediatamente disponibili in tutte le segnalazioni. Pertanto, non è necessario apportare alcuna modifica alle relazioni.

Oltre ai valori di base "fissi", altri campi del registro SQL possono essere definiti nella chiave MODULEasic valori della stringa di tipo. Targetdevice" prende una variabile speciale nei valori di base. Questo valore viene impostato dinamicamente nella casella di stampa e può essere utilizzato nel modulo per definire diversi layout e risoluzioni per l'unità di uscita.

 

Impostazioni del master aziendale

Patria ancestrale

Questo paese è collegato al calcolo automatico dell'imposta sulle vendite. Un indirizzo di fatturazione identico a quello del paese d'origine viene riconosciuto come nazionale. Questa impostazione controlla anche l'assegnazione del conto delle entrate. Gli articoli hanno un gruppo di entrate, il conto reale trasferito alla contabilità finanziaria dipende dall'indirizzo di fatturazione. Il riconoscimento distingue quindi tra paesi nazionali, partner dell'UE e altri paesi stranieri.

Lingua principale

La lingua principale è la lingua standard in cui EULANDA® lavora. Alcuni output di testo del server SQL funzionano sempre nella lingua principale (=primarylanguage). Se necessario, ciò può essere tradotto in una lingua di destinazione, ad esempio nella lingua del destinatario di fatture, ad esempio nella stampa.

Formattazione

La formattazione determina l'output del numero e il formato della data.

Azienda

Il nome della propria azienda dovrebbe essere breve ma corretto. La riga dell'indirizzo viene generata anche dal nome dell'azienda.

Strada

Il campo "Via" viene utilizzato, tra l'altro, per creare la riga del mittente nell'area della busta.

Paese, codice postale e città

Il paese è specificato per impostazione predefinita in base al numero internazionale di immatricolazione del veicolo. Possono essere utilizzati solo identificatori di paese validi, poiché negli indirizzi viene generata una riga aggiuntiva con il nome del paese in base al paese. I sottocampi (codice postale e città) non hanno un significato interno particolare.

Mittente

La linea del mittente viene generata automaticamente in base all'indirizzo dell'azienda. Con punti o trattini le singole sezioni vengono separate durante la stampa, anche se vengono visualizzate in questo campo solo come linee verticali. La riga del mittente può essere modificata manualmente e adattata alla lunghezza del campo dell'indirizzo. Per impostazione predefinita, la riga del mittente viene visualizzata nella prima riga della busta della finestra su tutti i rapporti sulle transazioni (preventivi, fatture e così via).

Valuta

È possibile utilizzare la valuta per impostare l'ID standard per la valuta principale e la valuta alternativa, ma è anche possibile convertire articoli esistenti e listini prezzi nella nuova valuta principale.

Le fatture, gli ordini, ecc. esistenti non vengono convertiti, in quanto EULANDA® è in grado di gestire più valute. Ciò significa che è sempre possibile emettere fatture esistenti nelle vecchie valute, mentre quelle nuove vengono emesse in una valuta diversa. Tutte le valutazioni, le statistiche, le viste pivot e così via sono sempre visualizzate in modo neutrale nella valuta principale.

Per beneficiare di questa flessibilità, i moduli di fatturazione devono supportarla di conseguenza. I modelli di rapporto forniti corrispondono a queste opzioni.

Preparazione per il cambio di valuta

Nota Prima
di cambiare la valuta, eseguire un backup dei dati, che deve essere archiviato su CD, disco rigido o almeno su un altro PC.

Liceità

Poiché l'interruttore di valuta ristruttura il server SQL, è necessario avere l'autorizzazione dell'amministratore SQL per eseguire l'operazione. Questo ha il nome utente"sa" e nessuna password per impostazione predefinita (rimuovere punti nella casella della password, se necessario).

Note sui moduli

Dopo il passaggio all'euro, i moduli possono ancora esistere in entrambe le valute (vecchia nazionale e euro). Tutti i formulari standard forniti sono stati convertiti. Tuttavia, è possibile aprire i form esistenti nel report designer e rimuovere le variabili che terminano in AW.

Problemi di timeout

In questo caso non si utilizza la versione attuale di EULANDA®. Il monitor del timeout è stato appositamente dimensionato per il cambio valuta in modo tale che non si verifichi alcun trabocco temporale. Se non è possibile eseguire l'aggiornamento, nell'appendice è riportata una procedura alternativa.

Modelli di moduli con una sola valuta

Dopo il passaggio all'euro, i moduli sono ancora disponibili in entrambe le valute. Qui è possibile aprire i form nel report designer e rimuovere le variabili che terminano in AW. Tutti i moduli standard vengono automaticamente convertiti dall'aggiornamento e contengono quindi una sola specifica valuta.

Valuta principale

Qui potete vedere la valuta principale e la valuta alternativa. Tutte le valutazioni, le statistiche e così via sono visualizzate nella valuta principale, che viene utilizzata anche per la creazione di nuovi articoli e clienti.

Valuta alternativa

Questa valuta è fornita in quasi tutti i moduli contrassegnati con AW. Questo permette di includere una seconda valuta in preventivi, fatture, e così via. Questo è sempre derivato dall'importo della valuta principale e calcolato nel server SQL.

 

Alterazione

Con il pulsante "Modifica" è possibile cambiare la valuta principale e la valuta alternativa.

Se l'attuale autorizzazione al server SQL non è sufficiente per effettuare questa modifica, verrà visualizzata una casella di login. Immettere il nome e la password dell'amministratore SQL per autorizzarsi.

In questo caso, immettere il nome utente dell'amministratore nella casella di login. Questo è di solito il nome "sa". Durante l'installazione iniziale, la password "sa!M913" è memorizzata per questo utente.

Oltre all'impostazione della nuova valuta principale, è possibile impostare in qualsiasi momento una valuta alternativa in questa finestra di dialogo. La valuta alternativa non calcola i campi del database esistenti, ma imposta solo la valuta alternativa per i nuovi indirizzi. Inoltre, con l'opzione Indirizzo è possibile selezionare che tutti gli indirizzi esistenti debbano essere convertiti nella nuova valuta alternativa. Tuttavia, gli importi in valuta alternativa sono calcolati solo nelle forme.

Cambia articolo

Selezionando questa opzione, i prezzi di tutti gli articoli della matrice articoli vengono convertiti nella nuova master currency. La nuova valuta principale viene impostata anche come indicatore per ogni articolo. In via opzionale è possibile impostare solo il cambio valuta. Questa opzione supplementare può essere utilizzata solo se la registrazione principale dell'articolo esiste già nella nuova valuta principale, ma l'indicatore di valuta non è corretto, ad es. a causa di una precedente importazione senza tener conto della valuta.

Cambia listino prezzi

Ogni listino prezzi può avere una propria valuta. Con questa opzione è anche possibile convertire i listini prezzi esistenti nella nuova valuta principale. La nuova valuta principale viene inoltre impostata come indicatore per ogni listino prezzi. Facoltativamente, è possibile specificare che è impostato solo il cambio valuta. Questa opzione aggiuntiva può essere utilizzata solo se i listini prezzi sono già presenti nella nuova valuta principale, ma l'indicatore di valuta non è corretto, ad esempio a causa di importazioni precedenti senza tener conto della valuta.

Cambia Indirizzi

Gli indirizzi specificano la valuta in cui il cliente desidera ricevere la fattura. Questo vale per la valuta principale e per la valuta alternativa. L'impostazione non modifica le fatture esistenti, ecc. La modifica riguarda solo le nuove fatture.

Cambia sostituto

La valuta in cui vogliono le loro commissioni è determinata dai rappresentanti.

Telefono

È possibile utilizzare il proprio numero di telefono principale nei modelli di report. Per impostazione predefinita, questo viene utilizzato nei modelli per la cancelleria elettronica alla voce "Generale" nella gestione dei report.

Telecopiatrice

Il numero di fax principale può essere utilizzato nei modelli di rapporto. Per impostazione predefinita, questo viene utilizzato nei modelli per la cancelleria elettronica alla voce "Generale" nella gestione dei report.

Telefonino

La connessione mobile principale può essere utilizzata nei modelli di report.

Postale

Il proprio indirizzo e-mail principale può essere utilizzato nei modelli di report. Per impostazione predefinita, questo viene utilizzato nei modelli per la cancelleria elettronica alla voce "Generale" nella gestione dei report.

Home page

La propria homepage può essere utilizzata nei modelli di report. Per impostazione predefinita, questo viene utilizzato nei modelli per la cancelleria elettronica alla voce "Generale" nella gestione dei report.

Partita IVA

È possibile utilizzare il proprio numero di Partita IVA (Partita IVA) nei modelli di rapporto. Per impostazione predefinita, questo viene utilizzato nei modelli per la cancelleria elettronica alla voce "Generale" nella gestione dei report. Il modulo EDI opzionale utilizza la partita IVA per la trasmissione del tipo di uscita INVOICE.

ILN

L'ILN è il "International Location Number" (numero internazionale di ubicazione) e specifica in modo univoco ogni azienda in tutto il mondo. Anche i codici EAN sono derivati dall'ILN. Il modulo EDI opzionale utilizza l'ILN per la trasmissione e la propria identificazione dell'indirizzo.

Numero di identificazione fiscale

È possibile utilizzare il proprio codice fiscale nei modelli di rapporto. Per impostazione predefinita, questo viene utilizzato nei modelli per la cancelleria elettronica alla voce "Generale" nella gestione dei report.

Conto bancario

In quest'area è possibile memorizzare fino a tre proprie coordinate bancarie e accedervi tramite variabili nei modelli di rapporto, mentre nel modello standard per la cancelleria elettronica vengono emesse almeno le prime coordinate bancarie. Oltre al classico codice bancario/numero di conto, è possibile memorizzare anche l'IBAN/BIC della banca. Poiché l'IBAN è molto lungo e può essere digitato rapidamente, è necessario verificare la validità della voce con il pulsante "Check". Il sistema non verifica se il numero esiste presso la banca, ma solo se la cifra di controllo è corretta utilizzando i test ufficiali per le cifre di controllo per l'IBANS.

Logo

Il logo aziendale può essere letto qui. Questa funzione non è consigliabile se le filiali devono essere collegate online tramite ISDN o altra connessione di rete lenta, poiché a differenza dei report, la bitmap non è bufferizzata nella cache locale. Ciò significa che il logo viene richiesto al server del database ogni volta che viene stampato. Tuttavia, questo è irrilevante nella LAN.

Si noti che solo il formato BMP è supportato come LOGO.

Gamme di numeri

All'interno del programma sono presenti diversi intervalli di numeri. I campi numerici elencati dipendono dai moduli installati.

Gestire le serie di numeri

Dopo aver selezionato la riga desiderata, nel campo d'immissione in basso a sinistra viene inserito il valore attuale del campo numerico. Ora è possibile modificare questo valore e riportarlo con il pulsante "Applica" nell'area superiore.

Il numero visualizzato è il numero successivo assegnato dal server per l'operazione corrispondente. Se l'intervallo dei numeri viene modificato in un numero già esistente, il server cerca la lacuna successiva nell'intervallo dei numeri per la transazione successiva o pone l'intervallo dei numeri alla fine.

Gli intervalli di numeri sono gestiti dall'API EULANDA® nel server SQL.

Gamma di numeri standard

Tentativo Il numero successivo da utilizzare per un nuovo inserimento.
Compiti Il numero successivo da utilizzare per un nuovo lavoro.
Bolla di consegna Il numero successivo da utilizzare per una nuova bolla di consegna.
Calcolo Il numero successivo da utilizzare per una nuova fattura.
Debitore Il numero successivo utilizzato per un nuovo cliente. Il numero non viene assegnato fino a quando non viene creato un nuovo ordine per questo cliente.
Scontrino Il numero successivo da utilizzare per un nuovo voucher in contanti. È possibile creare diversi fondi e quindi diversi intervalli di numeri per i fondi.
Ordini CrOrder Il numero successivo da utilizzare per un nuovo ordine d'acquisto del venditore (=Modulo d'acquisto).
Documenti d'inventario Il numero successivo da utilizzare per un nuovo documento di inventario fisico. Ogni inventario fisico può essere costituito da più documenti (= segmenti dell'inventario fisico).
Elenchi Edi Il numero successivo da utilizzare per un nuovo elenco EDI. Se il modulo EDI è installato, i collettori vengono stampati al termine della trasmissione EDI e devono essere inviati via fax al cliente. Ogni raccoglitore deve avere un numero di lista EDI univoco.
Cessioni Il numero successivo utilizzato per un invio cambia tra due contenitori di memoria.
Movimenti di merci Il numero successivo da utilizzare per il ricevimento di una merce.
Merci in arrivo Il numero successivo utilizzato per una consegna in Acquisto.

Scorte standard

Queste impostazioni sono obsolete e disponibili solo per motivi di compatibilità. Si prega di utilizzare gli indirizzi SAMPLE o articoli, invece.

Commutazione

Questa impostazione può essere utilizzata per influenzare i processi di conversione nell'elaborazione dell'ordine.

Impostazioni di conversione

Offerta per offerta

Copia di citazioni prima e dopo il testo Se l'opzione è attivata, anche i pre- e post-testi vengono copiati in una nuova offerta.

Preventivo per ordine

Può essere convertito più volte Se l'opzione è attivata, la stessa offerta può essere convertita più volte in un ordine.
Copia di citazioni prima e dopo il testo Se l'opzione è attivata, anche i pre- e post-testi vengono copiati in una nuova offerta.
Rimuovere il flag attivo dopo la conversione Dopo che il preventivo è stato convertito in un ordine, l'indicatore "attivo" nel preventivo viene rimosso.
Prendere
in consegna i numeri di posizione dell'offerta - per quanto possibile
Dopo l'attivazione viene conservata la numerazione dell'offerta nell'ordine e nella bolla di consegna.

Ordine per ordine

Copia dell'ordine Pre e Post-Testo Se l'opzione è attivata, i testi pre e post vengono copiati anche in un nuovo lavoro.

Modifica dei prezzi nell'ordine

La modifica dei prezzi nell'ordine è impedita nelle seguenti circostanze.

Dopo che l'ordine è stato pubblicato Una volta che un ordine è stato prenotato, non è più possibile apportare modifiche ai prezzi.
I prezzi sono sempre soggetti a modifiche
(non consigliato)
Con questa opzione, l'utente può modificare i prezzi per ogni stato dell'ordine. Questa opzione NON è consigliata.
se è stato consegnato parzialmente o interamente non appena per l'ordine è stata creata una bolla di consegna parziale, i prezzi non possono più essere modificati, anche in caso di consegna completa.
Se è stato calcolato in tutto o in parte non appena ricevuto il pagamento, i prezzi dell'ordine non possono più essere modificati.
Perfezionare l'ordine Gli ordini possono essere evasi anche se esiste già una bolla di consegna o una fattura.

Ordine dopo bolla di consegna

Consegnare quantità zero Se l'opzione è attivata, anche gli invii non ancora disponibili, ossia con quantità zero, vengono elencati nella bolla di consegna.
tradizione Se questa opzione è impostata, le quantità dell'ordine superiori a quelle definite nell'ordine possono anche essere rilasciate per la consegna. Questo può essere utile, ad esempio, per le stampanti che devono sempre produrre più stampanti offset rispetto a quelle ordinate originariamente dal cliente.
Prenota immediatamente il bollettino di consegna Se un ordine viene convertito in bolla di consegna (= combinazione di tasti Ctrl+L), la bolla di consegna viene spedita automaticamente se questa opzione è impostata.

Questa opzione non deve essere utilizzata se con questo EULANDA® vengono utilizzati numeri di serie, lotti o posizioni di memoria.

Poiché in questo caso non è possibile interrogare i numeri o le posizioni, vengono generati errori critici.

Bolla di consegna dopo fattura

Calcola quantità zero Se l'opzione è attivata, nella fattura vengono elencati anche gli invii che sono stati ancora consegnati con lo zero.
Accettare i costi di spedizione dalla bolla di consegna Se l'opzione è attivata, le spese di spedizione possono essere inserite successivamente nell'intestazione della bolla di consegna. Questi sono poi inclusi nell'importo totale della fattura.

Verifica dell'ordine per fatture collettive

Quando si crea una fattura collettiva composta da più ordini, alcuni campi degli ordini devono corrispondere. In caso contrario, la fattura collettiva non può essere creata. Le bolle di consegna devono poi essere convertite singolarmente.

nessun esame Questa impostazione dovrebbe essere effettuata solo in casi speciali previa consultazione del Supporto. Non viene eseguita alcuna revisione degli ordini sottostanti. Di conseguenza, ad esempio, diverse valute potrebbero essere combinate senza conversione.
Esame standard Durante questo controllo, lo sconto totale, l'impostazione lordo/netto, la valuta, il conto finanziario e le condizioni di pagamento sono controllati per la coerenza.
esame severo Oltre ai criteri per il test standard, il test rigoroso deve includere anche la stessa impostazione di indirizzo, rappresentante e lingua.
Controllo definito dall'utente Il rivenditore ha impostato un test speciale per voi. Per ulteriori informazioni, rivolgersi al rivenditore.

Ordine di acquisto dopo il ricevimento della merce

Divieto di creazione di una consegna Se l'opzione è attivata, non è possibile aggiungere un'altra consegna a un ordine esistente fino a quando la consegna non è stata prenotata.
Accettare i costi di spedizione dalla bolla di consegna Se l'opzione è attivata, le spese di spedizione possono essere inserite successivamente nell'intestazione della bolla di consegna. Questi sono poi inclusi nell'importo totale della fattura.

Cuscinetti multipli

Se il gruppo di memoria utente attualmente selezionato, selezionato al momento dell'accesso, differisce dal gruppo di memoria dell'ordine di acquisto, è possibile procedere come segue alla creazione dello scontrino merci:

Gruppo di stoccaggio: Il ricevimento della merce non può essere creato.
Gruppo di stoccaggio: Gruppo di magazzino nell'ordine di acquisto.
Gruppo di stoccaggio: Gruppo di memorizzazione utente.

Caratteristiche e funzioni del programma

Il programma è in crescita da anni e ad ogni nuova versione vengono aggiunti nuovi campi e funzioni. I nuovi arrivati, in particolare, hanno difficoltà a comprendere i settori essenziali e il loro significato in questo contesto.

Uno dei punti chiave dell'aggiornamento al punto 6.0 era la semplificazione di questa complessità. EULANDA è ora suddivisa in oltre 200 blocchi funzione, le "Funzioni di funzione e di programma". Ora tutti possono disattivare le funzioni che non sono necessarie o aggiungerne di interessanti. Questo rende le maschere dello schermo più chiare e c'è più spazio per i campi rimanenti.

Oltre alla schermata più chiara, il programma è anche significativamente più veloce, perché le informazioni non richieste non sono nemmeno richieste dal server SQL.

Caratteristiche e funzioni del programma

Operazione

La nuova voce di programma si trova nel capitolo "Generale", alla voce "Accessori e impostazioni". Tutti i blocchi funzione sono suddivisi in sezioni e spesso sono dotati di schermate per illustrare la funzione oltre a una spiegazione.

Se manca una funzione specifica o se si desidera eliminarne una, come ad esempio la quarta riga del nome negli indirizzi, il magazzinaggio completo o il monitoraggio dei pacchetti, è possibile cercare e selezionare questa funzione. Nella gestione delle funzioni è possibile cercare un termine nella casella di ricerca in alto. Tutti i risultati saranno contrassegnati in giallo, quindi sarà sufficiente controllare o deselezionare la funzione desiderata.

Attiva traccia pacchetto

Dopo aver modificato una funzione, è necessario riavviare EULANDA.